Cerca
  • matteo

Hausbier Birrificio Mukkeller Munich Helles

A ciascuno il suo padre padrone, a Mukkeller la sua Hausbier.


Questa Munich Helles, 'padrona di casa' del birrificio marchigiano, è una signorina dal caratterino come piace a noi: di bassa fermentazione ma di alta statura, che porta nel bicchiere - meglio ancora il boccale - tutta l'austerità delle Lager fatte di sani principi.


Carnagione chiara, chioma bionda. Una vera tedeschen. In testa un paffuto cappello di schiuma in cui poter, all'occorrenza, affondare il cucchiaino.


Ci si aspetta che sia il panificato a fare gli onori di casa. Errato: lui si ferma sull'uscio a rimirar. A dare il benvenuto è il luppolo, il figlio di sangue blu, dal DNA nobile: erbaceo, floreale e speziato. Poi arriva la signorina Rottenmeier e mette tutti sull'attenti. Una governante di polso lei, che però sotto la crosta di pane nasconde un cuore tenero di mollica e miele millefiori. Si riconosce tra mille: indossa un profumo di brioche appena sfornata, afrodisiaco se sniffato a fondo.


Corpo medio, una bella spinta da parte delle bollicine, sensazione tattile tondeggiante. Possiede polso duro, una tempra talmente fragrante da mettere in riga anche il più virile degli uomini, il quale non può fare altro che cascare ai suoi piedi. Apporto chirurgico di luppolo nobile la veste di elegante abito erbaceo, come picnic su prato inglese, con fiori di campo sparsi qua e là.


Dimenticate la governante severa e ossessionata dal controllo perché Haubier è entrata nel tunnel. E' quanto accade a chi assaggia per la prima volta la birra della Mukka: si sballa di brutto e addio frigidità.


Vi è venuta sete? Ecco la vostra dose di Mukkeller pronta da stappare.

0 visualizzazioni

04441838519

©2020 di Spaccisti Delivery